sala del camino

Ospitalità

Cà Berizzi vuole essere ancora casa: non solo per la nostra famiglia, che la gestisce e se ne prende cura, ma anche per tutte le persone che scelgono di passarvi il loro tempo libero, che sia per un pranzo o per un soggiorno o, semplicemente, per gustarsi la lettura di un buon libro in totale relax.

Da quando è stata fondata, Cà Berizzi è sempre stata Casa: quella della famiglia Berizzi, dei mezzadri che coltivavano le loro terre, dei guardiani che curavano la proprietà e dei tanti ospiti passati di qui.

Sala del camino, disegno di Cesare Rota Nodari
Osteria
Chi ha detto che uno stracchino non ha pari dignità culturale di un libro?

Per noi di Cà Berizzi cucina e biblioteca hanno la stessa importanza, tanto che sono presenti entrambi nel nome che abbiamo scelto di dare al nostro innovativo progetto: Bibliosteria. Potete conoscere il nostro territorio assaporando la lettura delle pagine delle pubblicazioni del Centro Studi Valle Imagna oppure facendovi raccontare la storia della nostra gente da un gustoso Chisöl, “palla” di polenta ripiena di filante stracchino, sempre presente sulle povere tavole dei nostri avi.

Biblioteca apparecchiata

La nostra è una cucina rurale, dove trionfano le ricette di una volta, ormai scomparse dalla nostra quotidianità, molte delle quali sono state raccolte in ricettari pubblicati dall’associazione. Nella nostra cucina utilizziamo prodotti che vengono dal lavoro di “artigiani del cibo” del territorio e presidi Slow Food. Oltre alla provenienza del cibo, diamo molta importanza anche alla freschezza degli ingredienti: ogni settimana potrete scegliere fra tre proposte di primi e tre di secondi, i taglieri di formaggi e salumi bergamaschi ed i dolci della casa. Troverete sempre gli Scarpinoc della Bibliosteria, i casoncelli di magro, molto diffusi in montagna, dove un tempo la carne era un lusso, i nosec tradizionali involtini di verza ripieni di carne cotti nel pomodoro e la polenta contadina.

La semplicità e l’onestà dei nostri piatti sono arricchiti dal contesto in cui potrete assaporarli. Tre splendide sale vi accoglieranno nell’antica dimora dei Berizzi: la sala della biblioteca, un tempo salotto buono della famiglia, il Tesario, ambiente raccolto dove alle pareti trovate numerose tesi di laurea e la sala del camino, un tempo cucina della casa, d’inverno l’atmosfera è resa unica proprio dalla presenza del camino, dotato delle tradizionali nece.

Camere

I locali del secondo piano, un tempo occupati dai mezzadri, dai bagni e dalle camere, sono oggi le stanze destinate al soggiorno dei nostri ospiti. Si tratta di spazi unici, non solo perché qui è ancora visibile l’orditura lignea originale del tetto, ma anche perché questi ambienti ospitano altre sezioni della biblioteca. In particolare, la presenza della libreria caratterizza soppalchi e camere da letto, ognuna delle quali è dedicata a una persona o ad un argomento particolari.

-Camera Pepi Merisio Matrimoniale/Doppia con bagno privato
-Camera delle tesi Matrimoniale/Doppia con bagno privato
-Camera degli artisti Camerata da sei posti con bagno in comune
-Camera della montagna Camerata da tre posti con bagno in comune

Convegni

L’elegante volta a botte in pietra - locale che nella vecchia economia della casa serviva da stalla - è diventato il luogo ideale per riunioni di lavoro, convegni, presentazioni di libri e film, team working.

Attrezzata di impianto audio e videoproiettore, può ospitare fino a 40 persone. All’occorrenza, soprattutto durante la stagione estiva, amiamo utilizzare questa sala anche per il servizio di cucina, grazie alla temperatura che si mantiene naturalmente fresca anche nelle giornate più torride.

EVENTI & CURIOSITÀ
Questo fine settimana siamo chiusi. Ci rivediamo il 25 settembre.
evento
29 agosto 2020, ore 21:00
Christian Frosio | CONCERTO IN SOLO
evento
28 agosto 2020, ore 20:30
Cibo e parole, nutrimenti sensibili | IL BARONE RAMPANTE
evento
08 agosto 2020, ore 17:00
Stracchini. Presentazione del libro e laboratorio del gusto